La vittoria di Lula divide il Brasile e scatena la destra reazionaria

Tempo di lettura: 6 minuti In quest’articolo Tonia Benincasa racconta la vicenda che ha portato, dopo due anni dall’assalto a Capitol Hill, all’attacco dei centri federali di Brasilia ad opera dei sostenitori dell’ex presidente Bolsonaro. Quanto è stabile la democrazia nonostante le elezioni?

View More La vittoria di Lula divide il Brasile e scatena la destra reazionaria

J-Ax, una contro-biografia dello “Zio” di tutta Italia

Tempo di lettura: 9 minuti Non è facile parlare di un fenomeno musicale tanto poliedrico quanto controverso qual è Alessandro Aleotti, ai più noto come J-Ax. Non è facile perché…

View More J-Ax, una contro-biografia dello “Zio” di tutta Italia

‘A meglia parola è chella ca nun se dice… a scuola di napoletanità

Tempo di lettura: 4 minuti ‘A meglia parola è chella ca nun se dice… a scuola di napoletanità. Un articolo di Clara Letizia Riccio che indaga l’origine greco-latina di alcune parole del dialetto napoletano: a metà tra storia e tradizione.

View More ‘A meglia parola è chella ca nun se dice… a scuola di napoletanità

L’idiosincrasia di una destra mai stata moderata

Tempo di lettura: 5 minuti Sarebbe intrigante, anche alla luce degli ultimi sondaggi disponibili, chiedersi come mai una certa destra, che fa dei valori “Dio, Famiglia e Patria” e della…

View More L’idiosincrasia di una destra mai stata moderata

Strategia, viralità o contenuti: qual è la chiave per vincere le prossime elezioni?

Tempo di lettura: 8 minuti Un’Analisi della Campagna elettorale vista dai social a cura di FB Bubbles – Divisione strategie advocacy di FB&Associati Malgrado l’indiscusso protagonismo della rete nella campagna…

View More Strategia, viralità o contenuti: qual è la chiave per vincere le prossime elezioni?

Giorgia Meloni è (neo)fascista?

Tempo di lettura: 4 minuti Dietro la retorica un problema della nostra epoca: la ripetizione non è più angosciante Che siamo immersi in una delle campagne elettorali più volgari e…

View More Giorgia Meloni è (neo)fascista?